Punti di vista Index Exchange

Nuovi campi e Client Audit Log più evoluti

Index Exchange (IX) è lieta di annunciare il rilascio di nuovi campi e di funzionalità più evolute disponibili tramite i registri Client Audit Log (CAL). Continuiamo a investire nei registri Client Audit Log, progettati per consentire ai clienti di controllare le proprie aste mediante la consegna gratuita di una quietanza per ogni transazione in Exchange.

CAL più evoluti: Smart Suspend e Enable

Il servizio CAL ora comprende anche le funzioni Smart Suspend e Enable. Questo ci permette di mantenere l’impegno assunto nei confronti dei clienti e di fornire loro gratuitamente i registri CAL sulle impressioni. La sospensione automatica per i clienti che non li utilizzano in modo attivo ci consente di ottimizzare le risorse e dedicarle a coloro che invece ne fanno un uso più frequente. Nel caso in cui si desideri riabilitare il servizio CAL, è sufficiente eseguire il ping dell’API con le credenziali utilizzate in precedenza.

CAL più evoluti: scomposizione dei file in più parti

Lavorare con grandi set di dati non è impresa da poco e i file Bid CAL che forniamo ai nostri clienti sono sicuramente enormi. Per facilitarne la fruibilità e migliorarne il download, abbiamo rilasciato la funzione Multi-Part Files che scompone il singolo file legacy in più parti. Attualmente la funzione è disponibile solo per Bid CAL.

Nuovi campi: tariffe trasparenti e sconti post asta

Negli ultimi mesi abbiamo introdotto il supporto per nuovi tipi di transazioni, consentendo ad acquirenti e venditori di ridurre il costo per transazione attraverso l’acquisto o la vendita di un numero maggiore di inventory mediante Index Exchange. Inoltre, abbiamo aggiunto ulteriori campi ai Client Audit Log, per fornire agli acquirenti e ai venditori piena trasparenza sull’aspetto economico delle transazioni. Nota: gli editori partner devono aderire alla condivisione di questi dati con gli acquirenti.

Nuovi campi: attribuzione basata sulle persone

Un caso d’uso di enorme valore nell’ambito dell’advertising è la capacità di associare chi ha visualizzato gli annunci agli eventi dell’analisi conversione. Il nostro obiettivo è consentire ai nostri partner di comprendere meglio questo tipo di associazioni, fornendo loro identificatori basati sulle persone (p_ids), per le impressioni. Inizieremo a offrire questo servizio ai fornitori di adattatori Real Time Identity mediante l’offerta Match Audience. Inoltre, nel prossimo futuro è prevista l’estensione dell’offerta anche a brand, DSP ed editori.

Vi invitiamo quindi a provare i seguenti nuovi campi ora disponibili nei registri CAL sulle impressioni:

  • net_revenue* : è l’importo che Index Exchange corrisponde all’editore. L’inclusione di net_revenue nei registri CAL consente ai partner sul lato della domanda di comprendere i loro working media per ogni transazione.
  • pub_rev_share* : è la percentuale di spesa pubblicitaria che viene corrisposta all’editore. L’inclusione di pub_rev_share nei registri CAL consente ai partner sul lato della domanda di comprendere il costo di ogni transazione.
  • discount_amount : se gli editori scelgono accordi particolari con uno sconto post asta, l’importo scontato viene visualizzato in questo campo. La negoziazione degli sconti negli accordi programmatici è un vantaggio per entrambi, acquirenti e venditori. I primi li usano per ridurre i costi dei media mentre i secondi se ne servono per acquisire quote di mercato dai grandi acquirenti. Per ulteriori informazioni sulla partecipazione agli sconti post asta, contattate il team del vostro account. 
  • Billing_term_id: indica l’identificatore del rate utilizzato per ciascuna transazione.
    • Nota: è un nuovo campo a cui verranno aggiunte ulteriori funzionalità.
      •  Al momento:
        • Il campo billing_term_id sarà compilato solo se la Riduzione della tariffa di Exchange (XFR) influisce su pub_revshare e riduce la commissione di Index Exchange.
        • Se la transazione non prevede XFR, billing_term_id sarà pari a 0.
        • Il campo pub_revshare viene compilato per tutte le transazioni, includendo o meno eventuali riduzioni XFR.dans toutes les transactions et inclura les économies issues de la XFR ou non.
    • Nel lungo termine, tutte le impressioni disporranno dei campi billing_term_id (un’API per estrarre le descrizioni dei termini di fatturazione) e pub_revshare. La combinazione di questi punti dati fornirà ai nostri partner una quietanza dettagliata per tutte le loro transazioni sull’Exchange di Index Exchange.
  • p_ids : identificatori univoci per ID basati sulle persone.  Offre ai provider di adattatori Real-Time Identity la possibilità di attribuire le ad impression online per acquisti in negozio o conversioni per i brand. Inoltre, consente agli editori di utilizzare gli adattatori Real Time Identity per gestire un pubblico basato sulle persone. Inizialmente gli identificatori saranno disponibili per i provider di adattatori Real-Time Identity, ma prevediamo di estenderli presto anche a brand, DSP ed editori.

*Nota: gli editori partner devono aderire alla condivisione di questi dati con gli acquirenti.

Tutti i clienti che utilizzano i CAL di impressioni potranno accedere automaticamente ai nuovi campi a partire da martedì 23 marzo. Per ulteriori informazioni sui CAL, consultate la sezione Knowledge Base o contattate il vostro rappresentante di Index Exchange.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *