Punti di vista Index Exchange

La Risposta di Index Exchange al COVID-19

Oltre al  impegno continuo a favore di un giornalismo di alto livello, Index Exchange ha sempre attribuito la massima priorità alla salute e alla sicurezza dei dipendenti, dei clienti e delle comunità locali. Alla luce delle sfide senza precedenti poste in essere dalla diffusione del coronavirus (COVID-19), ci teniamo a confermare il nostro impegno continuo a proteggere i nostri team e partner nonché a rendere disponibili contenuti di prim’ordine.

Continueremo a sviluppare e rilasciare prodotti ideati per rivoluzionare lo scenario della pubblicità digitale e dei media, adottando i provvedimenti necessari per garantire la sicurezza e il benessere dei nostri dipendenti e partner. Oltre a rispettare tutte le linee guida e le misure preventive delineate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), abbiamo anche istituito l’obbligo di lavorare a distanza, a partire dal 16 marzo, per tutti i dipendenti di Index Exchange.

In questo momento di grande incertezza, ci conforta sapere che i diversi team sono in grado di operare in remoto, supportati dalla nostra infrastruttura distribuita a livello globale e dal gruppo Network Operations di Index Exchange, sempre attivo. Inoltre, per sostenere i dipendenti di Index Exchange e garantire loro la capacità di lavorare a pieno regime, li abbiamo incoraggiati a ricorrere alla nostra politica di congedo illimitato per malattia qualora presentino sintomi di malessere.

Unitamente al nostro impegno nei confronti di partner e dipendenti, desideriamo sostenere anche coloro che affrontano in prima linea la pandemia: perciò abbiamo deciso di devolvere 100.000 dollari a favore della Bill and Melinda Gates Foundation, ispirati dal loro impegno per finanziare misure di individuazione, isolamento e trattamento per le popolazioni a rischio.

Consapevoli della gravità del momento, per il mondo intero, ora più che mai esprimiamo la nostra riconoscenza per l’agilità, la forza e l’ingegno dei team di Index Exchange.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *