IX Perspectives

Celebriamo il Black History Month

Foto illustrativa per la celebrazione del Black History Month

Introdotto nel 1915 dallo storico Carter G. Woodson, il Black History Month è nato per celebrare le conquiste delle persone e degli studiosi afroamericani. Nei decenni successivi questa ricorrenza ha rappresentato, e rappresenta tutt’ora, un’opportunità per rendere omaggio alla comunità nera e un’occasione per riflettere sulle storie dei leader neri, imparando a conoscerle.

Noi di Index Exchange abbiamo celebrato questo mese con una serie di eventi, canali e iniziative per favorire l’inclusività sul lavoro. IX Black, un gruppo di affinità interno impegnato a sostenere i dipendenti di colore in Index Exchange, ha lanciato playlist settimanali con brani di musicisti neri e ha ricordato sui canali social di Index Exchange figure di spicco della comunità nera. Gruppi di affinità analoghi, come IX Women’s Network e Pride at IX, hanno scritto articoli sul potere dell’intersezionalità, mentre il 18 febbraio, nel corso di una sessione formativa di grande intensità, Index Exchange ha invitato il professor Dean Delpeache a una conversazione virtuale sul tema del razzismo nei confronti delle comunità di colore.

Dopo aver parlato delle ripercussioni e della risonanza dei recenti episodi di ingiustizia a sfondo razziale, Delpeache ha illustrato le azioni che tutti possiamo intraprendere per sostenere nel migliore dei modi la comunità nera, come imparare a riconoscere l’oppressione o analizzare e superare i nostri pregiudizi, stereotipi e supposizioni. Per dirla con le parole di alcuni partecipanti, dopo questa sessione ci siamo sentiti più “consapevoli”, “ispirati” e “umili” sia come organizzazione che come individui.

Noi di Index Exchange crediamo fermamente nel sostegno reciproco e nella celebrazione delle voci dei neri e delle persone di colore 365 giorni all’anno. Ci impegniamo ad apprendere sempre di più su questi argomenti e a sostenere tutte le minoranze etniche, invitandovi a fare lo stesso.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *